RSA

19 Maggio 2021

No alla cultura dello scarto 

Una lettera dei sindacati piemontesi dei pensionati rimette al centro il tema della domiciliarità delle cure. L’adesione dei medici e di decine di sigle del terzo settore.

“È necessaria una riforma organica e a più livelli della cura della non autosufficienza, che privilegi la domiciliarità e cambi il modello attuale della residenzialità”. Un appello pubblico promosso da Spi Cgil Fnp-Cisl e Uilp-Uil del Piemonte, a cui hanno già aderito decine di organizzazioni – tra cui gli ordini dei medici provinciali -, rilancia il tema della continuità delle cure per gli anziani non autosufficienti, come alternativa alla “segregazione” degli anziani in strutture residenziali non sempre all’altezza del compito.

“Domiciliarità e residenzialità devono avere trattamenti e condizioni economiche omogenee – si legge nel documento – e convivere in un unico percorso di cura funzionale allautonomia di vita e di relazione”.

Per i sindacati, “l’integrazione è adeguata ed effettiva se le Rsa si trasformano in centri servizi aperti al territorio e alla partecipazione di famiglie e volontari, sono di ausilio all’assistenza a domicilio e prendono in carico i caregiver con azioni di affiancamento, formazione e sostegno”.

“Nella pandemia gli anziani sono stati i più colpiti – spiega Graziella Rogolino, responsabile dipartimento socio-sanitario dello Spi Piemonte – e i servizi territoriali hanno mostrato inefficienza e un tratto poco solidale, che va corretto. Per assicurare una convivenza all’altezza della dignità delle persone, occorre sconfiggere la ‘cultura dello scarto’ ancora pericolosamente diffusa all’interno della società”.

L’APPELLO È PROMOSSO DA

SPI CGIL Piemonte • FNP CISL Piemonte • UILP Piemonte • ACLI Piemonte e ACLI Città di Torino

La Bottega del Possibile • CIPES – Promozione Salute e Educazione Sanitaria

Torna alle News

Clicca per votare questo articolo!
[Voti totali: 0 Media voti: 0]

ARTICOLI CORRELATI

Barbagallo per i pensionati

Barbagallo per i pensionati

Crescita dell'inflazione, Barbagallo: "I pensionati devono essere protetti adeguatamente" “La crescita dell’inflazione non è un bene per i pensionati, che negli ultimi 10 anni hanno perso circa il 30% del loro potere d’acquisto. Le pensioni, che oggi sono il vero...

leggi tutto
Audizione cronicità

Audizione cronicità

Si è tenuta oggi 26 luglio, un’audizione dell’intergruppo parlamentare sulla cronicità e Spi, Fnp, Uilp sul Piano Nazionale delle Cronicità.Per la Uil Pensionati ha partecipato la Segretaria nazionale Francesca Salvatore, mentre per l’intergruppo erano presenti, tra...

leggi tutto
Alessandria Presidio in Prefettura

Alessandria Presidio in Prefettura

Spi, Fnp, Uilp Alessandria in presidio davanti alla Prefettura Si è svolto ieri, 31 maggio, davanti alla Prefettura, il presidio organizzato Spi, Fnp, Uilp Alessandria a sostegno dell’appello pubblico #tuteliamoglianziani. II suddetto appello, sottoscritto e...

leggi tutto
Invecchiamento attivo

Invecchiamento attivo

Si è svolta oggi 24 maggio, l’audizione dell’intergruppo parlamentare sull'invecchiamento attivo, organizzata dall’Onorevole Elena Carnevali e dalla Senatrice Anna Maria Parente, alla quale hanno partecipato Spi, Fnp, Uilp. Per la Uil Pensionati è intervenuta la...

leggi tutto

© 2021 Uil Pensionati Piemonte Privacy Policy – Cookie Policy – Tutti i diritti riservati