Finalmente qualcuno ci ascolta. Presentato ricorso alla Corte Costituzionale per rendere inammissibile la pensione di invalidità di 286€

779

Finalmente qualcuno ci ascolta!Dichiara Angelo Catanzaro, responsabile regionale dell’Ufficio H regionale della Uil Pensionati Piemonte -Questa battaglia dare 286€ al mese a una persona con disabilità è una vergogna. E’ inammissibile che uno Stato come l’Italia, consideri gli oltre due milioni e mezzo di persone, cittadini di serie B. 286€ al mese sono circa 9.50€ giorno, una persona non riesce neanche a fare la spesa per mangiare. Il vero problema è che l’85% delle persone con disabilità, in età lavorativa è dosccupata, del 15% solo il 2% lo ha trovato graze al Centro per l’impiego.Possiamo dire che una delle cause di questa percentuale di disoccupati è dovuta principalmente a due fattori: 1) la gran parte delle persone con disabilità, ha un livello di scolarizzazione troppo basso, usa il pc e internet solo per utilizzare i social. La percentuale degli studenti con disabilità bocciati è dello 0,01 percento, troppo spesso sono promossi anche senza meritarlo, anche per togliersi un peso. I professori di sostegno non hanno nessun tipo di formazione, se non personale. 2) In italia, non c’è ancora la cultura della disabilità, le aziende che vogliono/devono adempiere alla 68/1999 lo fanno perchè sono obbligati. Considerano il personale con disabilità un peso. E’ necessaria una riforma della legge 68/1999 le modifiche del jobAct, non sono sufficenti e il decreto attuativo 151 risolve in partele difficoltà, ma la battaglia è lunga ancora. – Conclude Catanzaro